Basilicata borghi da visitare: se hai in mente di realizzare un tour del sud Italia, non dimenticarti di passare per la Basilicata, terra di paesaggi naturali mozzafiato e di interessanti reperti storici.

Basilicata borghi da visitare
Basilicata borghi da visitare

BASILICATA BORGHI DA VISITARE: MATERA

Iniziamo l’itinerario con Matera o Città dei Sassi,  una città del sud Italia che innamora per il suo centro storico, per la curiosa forma delle case e soprattutto per le imponenti pietre che circondano l’intera città. Pertanto, rientra meritatamente nella lista dell’Unesco come patrimonio dell’umanità.

Matera si può definire come una città cinematografica, in cui spiccano famose riprese di film come: La Passione di Cristo (2004), The Nativity Story (2006), The Prophecy (2006), Il giovane Messia (2016), Ben-Hur (2016), Wonder Woman (2017) e Non c’è tempo per morire (2020) tra gli altri.

Imperdibili da vedere a Matera:

Da non perdere a Matera il Sasso Caveoso, è uno dei due «Sassi di Matera» e ha forma ad anfiteatro.

In quello stesso Sasso si possono vedere la chiesa di San Pietro Caveoso e la Casa Grotta.

Poi ci fermiamo al Sasso Barisano, l’altro “Sasso di Matera”. Dicono che il suo nome potrebbe essere dovuto al fatto che sta guardando in direzione di Bari. A differenza del precedente Sasso, questo sembra più costruito sulle facciate delle case.

Altri luoghi da visitare a Matera:
  • Cattedrale di Matera, situata nella parte più alta della città.
  • Palombaro Lungo: in questo luogo si possono vedere le antiche grotte di legno.
  • Parco della Murgia Materana: è un percorso dove si possono vedere incredibili paesaggi rocciosi.
  • La Chiesa di San Agostino, chiesa barocca di San Pietro Caveoso, e la chiesa di San Francesco d’Assisi.
Sasso Barisano, Matera
Sasso Barisano, Matera
Cattedrale di Maria Santissima della Bruna, Matera
Cattedrale di Maria Santissima della Bruna, Matera

IRSINA: UNO DEI BORGHI PIU’ ANTICHI DELLA BASILICATA

Proseguendo nella provincia di Matera troviamo Irsina, una delle città più antiche della Basilicata e nota per i numerosi ritrovamenti archeologici risalenti al periodo greco e romano.

Cosa vedere a Irsina

  • Concattedrale di Santa Maria Assunta: è il duomo di Irsina, la cattedrale è di stile barocco (ad eccezione del campanile che è in stile gotico) e si distingue perché la parte posteriore sembra una fortezza.
  • Il Monte Irsi: dalla piazza del comune di Irsina si possono apprezzare i panorami del Monte Irsi.
  • Chiesa ed ex Convento di San Francesco D’Assisi
  • Il sito della chiesa di Santa Maria Nuova di Juso
Concattedrale di Santa Maria Assunta
Concattedrale di Santa Maria Assunta
Monte Irsi, Irsina
Monte Irsi, Irsina

BASILICATA LUOGHI DA VISITARE: GROTTOLE

Grottole è un altro luogo interessante da visitare situato nella provincia di Matera.

Da visitare:

  • Il castello di Grottole: ciò che mi piace di più di questo castello è il camino formato dalle sue scale, il modo in cui è stato costruito e la sua curiosa torre.
  • La Chiesa Madre di Santa Maria Maggiore: era un ex convento dei frati domenicani.
  • La chiesa di San Rocco, è dedicata al culto del santo pellegrino francese. All’interno, nella navata maggiore, è conservato il prezioso polittico dell’artista Pietro Antonio Ferro.
  • Chiesa Diruta conosciuta anche con il nome di chiesa dei Santi Luca e Giuliano.
Castello di Grottole
Castello di Grottole
Chiesa Diruta, Grottole
Chiesa Diruta, Grottole

BERNALDA E IL SUO IMPONENTE CASTELLO

L’ultima tappa del nostro itinerario delle cose da vedere nella provincia di Matera è Bernalda, un altro luogo imprescindibile da visitare in questa regione. A Bernalda spicca l’imponente castello di forma quadrangolare costruito nel  1470 d.C.

Castello di Bernalda
Castello di Bernalda

BASILICATA BORGHI DA VISITARE: CASTELMEZZANO E PIETRAPERTOSA

Uscendo dalla provincia di Matera troviamo a sovrastare il paesaggio le famose  Dolomiti Lucane. Oltre ai loro meravigliosi panorami, sono il luogo ideale per eseguire il Volo dell’Angelo. Il volo dell’angelo è l’attività che permette di arrivare da Pietrapertosa a Castelmezzano e viceversa su una teleferica sospesa nel vuoto, ad un’altezza di oltre 1.000 metri in una distanza di un chilometro e mezzo.

 Una delle città scenario di questo itinerario d’avventura, Pietrapertosa, spicca per le caratteristiche stradine del vecchio quartiere arabo chiamato Arrabatta.

Per quanto riguarda Castelmezzano, invece, non puoi andartene senza prima fare il Cammino delle Sette Pietre, un sentiero avventuroso e ricco di emozioni perfetto per gli amanti dell’hiking e non solo.

Castelmezzano
Castelmezzano
Pietrapertosa
Pietrapertosa
Volo dell'Angelo
Volo dell'Angelo

SASSO DI CASTALDA: IL PONTE ALLA LUNA

Continuando con esperienze che generano pura adrenalina, ti  invito a non perdere Il Ponte alla Luna, un’attività che si svolge all’aperto, nota anche come ponte tibetano. Questo ponte è lungo 300 metri e alto 102 metri. Inizia presso i ruderi del castello di Sasso e termina su un sentiero che offre scorci suggestivi.

Sasso di Castalda
Sasso di Castalda
Sasso di Castalda .
Sasso di Castalda .

METAPONTO E POLICORO: L’UNIONE DI MARE E STORIA

Da un lato abbiamo Policoro, l’antica città di Herakleia. Anche se attualmente non ci sono molti resti dell’antica città greca, vale la pena visitarla per vedere gli incredibili reperti del Museo della Siritide.

Per godere a pieno della tua visita a Policoro, puoi fare una passeggiata nella splendida zona portuale.

Dall’altro lato abbiamo Metaponto, centro della cultura ellenistica. Il Parco Archeologico di Metaponto è impressionante. Questa città è tuttora famosa per le cosiddette Tavole Palatine, che corrispondono all’antico Tempio di Era.

Tavole Palatine, Metaponto
Tavole Palatine, Metaponto
Porto di Policoro
Porto di Policoro

Un must da fare in Metaponto

Per approfittare al meglio della tua visita a Metaponto ti consigliamo di rimanerci per lo meno fino al tramonto, magari mentre fai una piacevole passeggiata sul suo lungomare.

Lungomare di Metaponto
Lungomare di Metaponto

MARATEA E IL CRISTO REDENTORE

A proposito di mare e proseguendo in ordine di importanza con i luoghi da visitare in Basilicata, la fermata successiva è Maratea, situata però sulla costa tirrenica.

Maratea cosa vedere

  • Visita al simbolo della città, il Cristo Redentore, un’enorme statua di Gesù situata sul Monte de San Biagio, il punto più alto della città, a 620 metri di altezza. Da dove si trova la statua, puoi ammirare viste spettacolari dell’intera città e della costa e dell’intera città di Maratea.
  • Palazzo de Lieto
  • La Basilica di San Biagio e la Chiesa dell’Annunziata del XVI secolo.
Cristo Redentore
Cristo Redentore
Spiaggia Fiumicello, Maratea
Spiaggia Fiumicello, Maratea

Infine, per gli amanti del mare, c’è da sottolineare che Maratea dispone di diverse spiagge spettacolari, come la spiaggia di Cala Jannita, la spiaggia di Fiumicello e la spiaggia di Acquafredda.

LAGOPESOLE: UN BORGO CON MOLTA STORIA

Il comune di Lagopesole è situato su una collina a 829 metri sul livello del mare. Questo comune si distingue per il suo castello, che riceve lo stesso nome, Castello di Lagopesole. Da lì si può apprezzare il panorama della vallata fino al Monte Vulture.

Una particolarità di questo castello è che al suo interno si trova una chiesa autentica, non una semplice cappella: questa è una caratteristica alquanto singolare, essendo un vero e proprio unicum tra tutti i castelli che risalgono all’epoca imperiale di Federico II.

Per prenotare vai sul sitio web https://www.castellodilagopesole.com/

Biglietto d’ingresso libero € 2,00

€ 1,50 (minori, disabili, over 65)

Biglietto visita guidata € 3,00

€ 2,50 (minori, disabili, over 65, scolaresche)

Lagopesole
Lagopesole
Lagopesole .
Lagopesole .

COSE DA FARE IN BASILICATA: TREKKING A SAN FELE

Continuando la nostra visita in provincia di Potenza, un altro luogo da visitare in Basilicata è San Fele e nello specifico le cascate di San Fele.

Per arrivare alle cascate è necessario fare un percorso trekking (vi consiglimo di indossare un’attrezzatura  adeguata a questo sport).

Inizio del percorso a San Fele

  • Percorso “U Urtone”: Questo itinerario può essere effettuato dal paese di San Fele per raggiungere le cascate. Durata 1h aprox.
  • Percorso “Il Paradiso”: Questo luogo è l’ideale per gli amanti del silenzio, perché c’è silenzio assoluto su tutto il percorso e si sente solo il lento scrosciare dell’acqua. L’unico aspetto negativo è che in estate la cascata è piuttosto ridotta (fino a 6m di profondità). Durata 15 min.
  • Percorso “Le gemelle”: La cascata è chiamata “le gemelle” perché è il punto d’incontro di due cascate. È un percorso semplice di circa 10 minuti.
  • Percorso “il Ponte”: Questo percorso è ideale per esperti di escursionismo e persone molto abituate a camminare. Il sentiero inizia da piazza Nocicchio. Dura circa 4 ore.
Inizio percorso, San Fele
Inizio percorso, San Fele
Percorso San Fele
Percorso San Fele
Cascate di San Fele
Cascate di San Fele

BASILICATA BORGHI DA VISITARE: LAGHI DI MONTICCHIO

Non lontano da San Fele, si trovano i laghi di Monticchio, situati nella Riserva del Vulture in Basilicata. Senza dubbio un posto da non perdere in Basilicata.

A causa delle loro dimensioni, questi due laghi sono anche conosciuti come Lago Piccolo e Lago Grande di Monticchio.

Sono nella lista delle cose essenziali da visitare perché sono uno spettacolo da vedere e una meraviglia della natura.

Inoltre, a seconda di dove li si osservi, si può vedere una miscela di colori tra il blu e il verde. Senza dimenticare il riflesso del cielo nell’acqua, un’autentica meraviglia.

I Laghi di Monticchio sono ideali per le escursioni (quindi vi consigliamo di indossare abiti comodi) e se sei un appassionato di trekking ci sono molti percorsi interessanti da fare. La cosa migliore è salire fino al punto panoramico dove si possono vedere i due laghi insieme.

Cosa vedere ai Laghi di Monticchio

  • L’Abbazia di San Michele Arcangelo: Dal Lago Piccolo di Monticchio si può vedere questa abbazia. Inoltre, il suo sorprendente colore bianco si riflette nell’acqua del lago. Un vero spettacolo.
  • Museo di Storia Naturale del Vulture: All’interno dell’abbazia si trova questo museo ed é ideale per chi vuole conoscere i 750 mila anni di storia del vulcano: dalle piante alle riproduzioni dell’habitat dell’uomo preistorico. Ingresso: € 3,00  – adulti  € 1,00 – ragazzi. Per maggiori informazioni, clicca qui http://www.provincia.potenza.it/provincia/detail.jsp?otype=1126&id=114458
  • Altri luoghi da visitare: La Grotta dell’Angelo; Il Castello di Monticchio e L’Abbazia di Sant’Ippolito.
L'Abbazia di San Michele Arcangelo
L'Abbazia di San Michele Arcangelo
Lago Grande e Lago Piccolo di Monticchio
Lago Grande e Lago Piccolo di Monticchio
Museo di Monticchio
Museo di Monticchio

Per concludere, la Basilicata ha tanti luoghi da visitare, castelli unici, luoghi ricchi di storie, passeggiate e spiagge e litorali da pace dei sensi, percorsi meravigliosi adatti sia a chi vuole fare una passeggiata che agli amanti del trekking e soprattutto che offrono un panorama spettacolare per gli occhi.

Se ti è piaciuto questo itinerario puoi dare un’occhiata al nostro blog https://trabajaviajando.com/it/ dove troverai altri interessanti articoli riguardanti viaggi ed esperienze di vita all’estero.

Articolo e foto di Luca e Melinda - Trabaja Viajando
Articolo e foto di Luca e Melinda - Trabaja Viajando